Lingua Italiana

Per la serie “La nostra unità”

John Roberts – Stati Uniti

L’uno attraverso il molteplice, il molteplice attraverso l’uno


TEOSOFIA
Una filosofia vivente per l’umanità
Volume VIII
n. 6 (48) – Marzo-Aprile 1952

Il riconoscimento di ciò che è Teosofia pura – la filosofia della spiegazione razionale delle cose e non i principi – è della più vitale importanza nella Società [Teosofica] in quanto essa sola può fornire la luce di quel faro che serve per guidare l’umanità nel suo vero cammino. (H.P.B. nel suo Primo Messaggio ai Teosofi Americani, 1888).

Read more: Per la serie “La nostra unità”

Per la serie “La nostra unità”

John Algeo – Stati Uniti

Quando osserviamo il mondo vediamo – non unità ma divisione – non solo diversità, ma disarmonia. Vediamo un antagonismo aggressivo tra nazioni, religioni, settori particolari di religioni, razze, gruppi etnici ed individui. Può il concetto di unità riconciliare questa apparente disunione?

Il Merriam-Webster’s 11th Collegiate Dictionary, tra le altre accezioni, definisce l’“unità” come “condizione di armonia” e “totalità di parti correlate: entità che è un insieme complesso o sistematico”. Tali accezioni non escludono la diversità dal concetto di “unità”; ma la implicano. Il contrario di una piccola verità è una falsità, il contrario di una grande verità è una verità ancor più grande. L’unità è la verità più grande di tutte.

Nel “Proemio” a La Dottrina Segreta (1:14-20), Blavatsky scrive che “il primo assioma fondamentale della Dottrina Segreta è … una Essenza — Unica Assoluta… L' ‘Universo Manifestato’ … è pervaso dalla dualità che è, per così dire, l'essenza stessa della sua EX-istenza come ‘Manifestazione’. Ma … i poli opposti del Soggetto e dell'Oggetto, dello Spirito e della Materia, non sono altro che aspetti dell'Unica Unità nella quale sono sintetizzati”.

La parola “unità” deriva, tramite il francese antico, dal latino “unus”, che significa “uno”, che a sua volta è collegato sia all’Indo-Europeo - l’antenato delle lingue tra cui l’inglese e la maggior parte di quelle europee - sia a molte di quelle indiane. Perciò “unità” non è un concetto moderno, non è l’ultimo venuto, ma piuttosto un’idea ed una nozione antiche. E’ parte e fondamento stesso dell’Antica Saggezza della Teosofia.

E’ quindi assolutamente appropriato che il Theosophy Forward abbia una sezione dedicata a “La Nostra Unità”. Procediamo dunque, noi teosofi, uniti gli uni agli altri e con tutta la gente di ogni dove, in quello spirito di unità universale (ovvero di un unico mondo) che la Teosofia riconosce come il concetto di base che sottostà a tutto ciò che esiste.

Link to English version:
http://www.theosophyforward.com/index.php/theosophy/1079-our-unity--series.html

Per la serie “La nostra unità”

Nicholas Weeks – Stati Uniti

L’aura degli esseri tutti

Sarebbe un errore che l’obiettivo dei nostri sforzi comuni fosse quello di creare unità tra i membri dei Gruppi Teosofici. Sarebbe una forma di egocentrismo di gruppo. I teosofi (come tutta l’umanità) sono già un’unità in sé.

Per formare e mantenere, nel mondo esteriore, un nucleo di Fratellanza Universale, il nostro intento deve andare oltre la famiglia teosofica. Facciamo sì che il nostro sforzo sia quello di parlare, agire e pensare l’unità per tutti gli esseri, umani e non, qui e in tutti i regni dello spazio. La grande apertura di questo atteggiamento non esclude creatura alcuna dall’aura che comprende tutti gli esseri.

In breve, non si deve prestare attenzione ai Teosofi solo in quanto tali, ma perché anche loro, come il resto dell’umanità, sono scintille del divino in umana veste.

Read more: Per la serie “La nostra unità”

Per la serie “La nostra unità”

Dorothy Bell – Australia

Cosa credete che possa essere fatto affinché ci sia più comprensione tra le varie tradizioni teosofiche, per superare gli ostacoli apparentemente insormontabili che le hanno divise per così tanto tempo? Cosa potete aggiungere di positivo, voi individualmente o con il vostro gruppo, a questo processo?

Le tradizioni spirituali e religiose sono il prodotto del loro passato, in termini di cambiamento e di continuità. Ciascuno tende a ricreare se stesso, nel tempo, in generazioni successive, preservando e perfino solidificando il modello originale in strutture, credi e metodi. I membri di solito hanno legami karmici ed fanno un investimento emotivo in quella tradizione che scelgono o nella quale sono nati.

Read more: Per la serie “La nostra unità”

La Dottrina dell’occhio e la Dottrina del cuore

Da uno studente

Maestro, che cosa farò per giungere alla Sapienza?

Cosa, o Saggio, per raggiungere la perfezione?

Cerca i Sentieri. Ma, o Lanu, sia puro il tuo cuore prima d’incominciare il viaggio.
Prima di muovere un passo, impara a distinguere il vero dal falso, l’effimero dall’imperituro. Sopra tutto impara a distinguere la scienza del cervello dalla Sapienza dell’Anima,
la Dottrina dell’“Occhio” da quella del “Cuore”.

da La Voce del Silenzio, 109-111

Allo studente che cerca la conoscenza del sentiero che porta verso la saggezza e la perfezione, l’insegnante risponde distinguendo tra l’apprendimento intellettuale e la saggezza dell’anima ed evidenziando l’importanza della pulizia o della purificazione del “cuore”. La distinzione tra apprendimento intellettuale e saggezza dell’anima, fondamentale nell’insegnamento del testo sacro La Voce del Silenzio, viene espressa con metafore quali “la dottrina dell’occhio” e “la dottrina del cuore”. Le due espressioni si possono spiegare secondo vari livelli di sviluppo umano, dalle sublimi opportunità di un essere illuminato, all’approccio ordinario al sapere, ai doveri dell’umana esistenza.

Read more: La Dottrina dell’occhio e la Dottrina del cuore

Per la serie “La nostra unità”

Jacques Mahnich - France

Andare avanti

La storia del movimento teosofico moderno somiglia, fin dalla sua creazione, ad un elenco senza fine di scismi, conflitti e divergenze nei concetti e nelle azioni. Per proporre realisticamente idee ed iniziative che favoriscano la riconciliazione, portando ad una riunificazione del flusso di pensieri e azioni, dobbiamo identificare in maniera esauriente le radici di queste dissociazioni dagli scopi della Società Teosofica iniziale e dagli intenti dei suoi fondatori. Un denominatore comune, che spesso troviamo nella maggior parte dei movimenti spirituali, sembra essere l’eterno comportamento egoistico di quelle persone che sono così convinte di sapere come trovare la verità meglio di chiunque altro, inclusi i fondatori del Movimento, da scartare perciò ogni altra voce.

Attraverso iniziative individuali e collettive, il XXI secolo sembra aver innescato un “rinnovamento” teosofico, nel quale gli studenti sembrano allontanarsi dalle cristallizzazioni di organizzazioni esistenti per tornare agli scopi originali della Divina Saggezza. La storia sembra ripetersi, se compariamo tutto ciò con i movimenti religiosi quali, ad esempio, il Cristianesimo, tornato al messaggio originale dei Vangeli. Questo fa sperare in una nuova energia ed unità nella diversità.

Read more: Per la serie “La nostra unità”

Per la serie “La nostra unità”

Dara Eklund - USA

Stiamo raggiungendo l’obiettivo

E’ più che naturale che i teosofi facciano ricerca spirituale, in un tempo in cui sembrano esserci così tanti elementi di divisione ancora in essere nella Società. Sostenere l’ideale che “la Fratellanza è un fatto, in Natura”, significa che l’umanità, nel suo insieme, non lo ha ancora riconosciuto come tale. Sebbene esprimiamo enfaticamente la nostra devozione alla “Unità nella diversità”, i diversi elementi non sono ancora stati portati ad una prospettiva equilibrata e men che meno all’unità. Osserviamo, con l’antico precetto taoista, che “la via principale è molto semplice, ma le persone amano i sentieri secondari”. Anche la filosofia cinese ci ha mostrato che per avere l’armonia nel mondo è prima necessario avere quella individuale, della famiglia, della nazione. Pertanto l’armonia inizia con noi, nei nostri cuori e nelle nostre vite quotidiane, cercando di dominare le nostre tendenze negative, quelle che ci hanno scollegati, isolati dal nostro Vero Essere.

Come Alice Cary ha scritto nel suo poema “Nobility”: “Ciò che vale veramente sta nell’Essere, non nel sembrare – nel fare, ogni giorno che viene, qualche piccola cosa buona – non nel sognare di grandi realizzazioni da compiere più avanti… Non c’è niente di così regale come la gentilezza, niente di così regale come la verità”. Questi sono semplici principi con i quali possiamo influenzare l’intera umanità.

Read more: Per la serie “La nostra unità”

Per la serie “La nostra unità”

Vicente Hao Chin Jr. – Filippine

Sull’Unità teosofica

Il tema dell’unità teosofica è complesso. Dobbiamo per prima cosa essere chiari riguardo a quale sia il genere di unità di cui stiamo parlando.
Se stiamo parlando di un’unità organizzativa – ovvero del riunire tutte le organizzazioni teosofiche in una – allora questo appare improbabile, almeno nel futuro più prossimo. Le basi non sono ancora ben poste.
Se si tratta di una collaborazione tra le differenti organizzazioni teosofiche per portare avanti la missione del movimento teosofico, allora questo è assolutamente possibile, tanto quanto desiderabile.

Di seguito espongo alcuni miei pensieri su un tale tentativo:

1.    Per prima cosa, abbiamo bisogno di ribadire l’ovvio: i principi che sottostanno a una tale cooperazione dovrebbero essere gli scopi del movimento teosofico, come affermati dai fondatori, inclusi i Mahatma nelle loro lettere. I punti essenziali di questi scopi non dovrebbero essere troppo difficili da definire, anche se ci potrebbero essere alcune zone d’ombra. I tre scopi della S.T., la vita spirituale, la formazione del carattere, la filantropia teosofica e la diffusione della Teosofia (esempio questo di zona d’ombra) sono semplici esempi di una base per quel genere di lavoro e visione unificati.

Read more: Per la serie “La nostra unità”

Text Size

Paypal Donate Button Image

Subscribe to our newsletter

Email address
Confirm your email address

Who's Online

We have 121 guests and no members online

TS-Adyar website banner 150

Facebook

itc-tf-default

International Theosophy Conferences Inc.

TS Point Loma/Blavatsky House

Vidya Magazine

TheosophyWikiLogoRightPixels