Lingua Italiana

Mini-Intervista Jason Marable

The Society MI 12  Jason

1. Come ti chiami, da dove vieni e da quanto tempo sei membro della ST?

Jason Marable, vivo a Tulsa, Oklahoma (mi sono recentemente trasferito da Shreveport, LA), e sono orgoglioso e onorato di dire che a settembre 2017 sarò membro della Società Teosofica in America da un anno.

2. Hai qualche ruolo nel tuo Gruppo/Sezione e se sì, quale?

Sono membro dell'Ozark Theosophical Camp e ho cooperato alla creazione di un centro studi a Shreveport, LA. Anche se vivo in una nuova zona, continuo a dare a distanza indicazioni al gruppo di Shreveport.

3. Come sei entrato in contatto con la Teosofia o ne hai sentito parlare per la prima volta?

Ho conosciuto la Teosofia dopo il mio congedo dall'arma per motivi medici. Ho avuto quella che si potrebbe definire un'esperienza Kundalini e desideravo comprendere di più sull’accaduto. Ciò mi condusse allo studio dell’astroteologia e alla lettura dei libri occulti. Leggevo alcuni libri teosofici, ma non ero veramente consapevole o interessato alla Società finché non cliccai il link di una pagina web connessa alla parola ebraica B'Rasit, la quale mi indirizzò alla pagina della Società Teosofica in America. Vidi che il Theosophical Camp in Arkansas aveva in programma un incontro imminente e volli andare, così entrai a far parte sia del Camp sia della società quasi subito dopo.

4. Che cosa significa per te la Teosofia?

Per me la Teosofia è il modo in cui cerco di dare un senso alle mie idee e ai miei sentimenti riguardo alla vita e all’Universo in cui ci troviamo. È un catalizzatore molto importante del cambiamento dell'umanità e dell'evoluzione per diventare più compassionevoli e premurosi.

5. Qual è il tuo libro teosofico preferito e perché?

La mia risposta è probabilmente quella standard dei teosofi, ma personalmente la Dottrina Segreta di H. P. Blavatsky è la mia preferita. Ho scoperto che contiene un sacco di verità e che è correlata altri simili libri sul tema, come Anacalypsis di Godfrey Higgins.

6. Qual è, secondo te, la più grande sfida che la Società Teosofica si trova oggi ad affrontare?

Penso che la sfida ora sia la stessa affrontata dai fondatori, cioè la chiusura mentale della maggior parte della gente e la soppressione della conoscenza occulta ed esoterica da parte della cultura dominante.

 7. C’è qualcosa che augureresti al Movimento Teosofico, per il futuro?

Il mio desiderio è che la Teosofia cresca e intensifichi la sua forza nel portare con sé cambiamenti positivi nel mondo, e a beneficio della vita delle persone a livello individuale.

Nota del direttore responsabile:

Le opinioni e le idee espresse nelle mini-interviste sono esclusivamente quelle di coloro che vengono intervistati e non rappresentano necessariamente le idee e le opinioni dei redattori del Theosophy Forward. Le risposte degli intervistati non vengono riviste nel contenuto. Alcuni collaboratori danno alle domande delle risposte brevi, altri affrontano l’argomento in modo più esteso.

Link to English version:

http://www.theosophyforward.com/articles/the-society/2142-mini-interviews-jason-marable

Text Size

Subscribe to our newsletter

Email address
Confirm your email address

Who's Online

We have 166 guests and no members online

TS-Adyar website banner 150

Facebook

itc-tf-default

International Theosophy Conferences Inc.

TS Point Loma/Blavatsky House

Vidya Magazine

TheosophyWikiLogoRightPixels

Donate

If you enjoy reading Theosophy Forward, you could help the magazine by considering a monetary contribution.